Visitare Marrakech

Riad Le Désir vi offre visite in Medina, tra palazzi, souks e giardini

620

Jamaa El Fna

Jemaa el Fna, considerata il centro vitale caratteristico della città, è la piazza più famosa di Marrakech, attorno alla quale si sviluppa la Medina

North-Africa-Morocco-Marrakech

Medina e Artigianato

Intorno alla piazza Jema'a al-Fnaa si trova il Souk dove puoi trovare mercati coperti che si articolano su numerosi vicoli e piazze, ciascuna delle quali è dedicata a specifiche attività: venditori di cuoio, lana, ferro, gioiellieri, tintori ecc

kech

Tombe Sa’Diane

Le Tombe Saadiane (strada Kasbah) è il mausoleo della dinastia Sa'diana e sono una delle principali attrazioni turistiche di Marrakech, grazie alla bellezza delle decorazioni

4187465358_07b3e1224a_o

Museo di Marrakech

Il Museo di Marrakech (Piazza Ben Youssef / Medina), è conosciuto come il gioiello di Marrakech ed è una meravigliosa struttura che da sola merita una visita. Ospita belle collezioni di artigianato berbero, ebraico e musulmano, monete islamiche, oggetti etnografici, tra cui ceramiche, documenti storici e oggetti archeologici. Inoltre, il museo organizza mostre di arte contemporanea e di sculture tradizionali.

4074254884_c7203f6938_b

Qubba Almoravide

La Cupola si trova accanto al Museo di Marrakech e si trova a circa 40 metri a sud della Moschea Ben Youssef. L'interno della cupola è riccamente decorato con fiori di progettazione. I materiali utilizzati per la sua costruzione sono in marmo e legno di cedro.

2-3

Madrasa di Ben Youssef

Madrasa di Ben Youssef La Madrasa di Ben Youssef fu una scuola coranica d'architettura arabo-andalusa di Marrakech, in Marocco. Centro della madrasa è il prezioso cortile nel mezzo del quale si trova il grande bacino rettangolare per le Abluzioni. Una ricchissima decorazione a stucco ricopre tutte le pareti.

Marrakech

Palazzo El Bahia

E’ considerato un capolavoro di architettura tradizionale marocchina. Il palazzo è composto da circa 150 camere riccamente decorate in marmo, di faggio e di cedro e stucchi di zellige. Oggi il palazzo è aperto ai visitatori, vi vengono svolti concerti di musica arabo-andalusa e mostre d'arte.

7182970839_1969d6c046_b

Moschea di Kutubiyya

La Moschea di Kutubiyya è il principale edificio religioso della città di Marrakech; è la più antica dell'Islam e divenne modello per tutti gli edifici religiosi seguenti.

Si compone di un grande cortile porticato aperto davanti alla sala di preghiera, una delle più vaste dell'occidente musulmano e può accogliere fino a venti mila fedeli.

El Badi Palace Audience Pavilion at Marrakech, Morocco

Palazzo El Badi

La struttura originale aveva circa 360 camere, un cortile e una piscina, riccamente decorati con marmo italiano e grandi quantità di oro, importato dall'Africa subsahariana. Nel piano inferiore ci sono quattro celle dove il re teneva i suoi prigionieri.

nouvelle-gare-oncf-de-marrakech-1060599793-1265775

Stazione di Marrakech

La stazione di Marrakech (Avenue Hassan II e Avenue Mohammed VI) è una delle più importanti stazioni del Marocco. Da Marrakech vi è un collegamento diretto con le stazioni di Casablanca e Fes.

The-Museum-of-Islamic-Art-at-the-Majorelle-Garden

Giardino Majorelle

si tratta di un giardino botanico dove l’artista Jacques Majorelle creò il blu Majorelle, un blu oltremare/cobalto al tempo stesso intenso e chiaro, con cui dipinse le pareti della sua villa, e tutto il giardino, che aprì al pubblico nel 1947.

creò il Blu Majorelle. Questo meraviglioso giardino ha una bella storia che coinvolge anche Yves Saint Lorent.

menr

Giardini Menara

I giardini Menara (Ain Mezouar) sono un insieme di giardini situati poco distanti dalla piazza Jamaa el Fna. Si tratta di un luogo molto tranquillo, amato dai turisti, lontano dal trambusto della città.

Con la Medina e i giardini Agdal, i giardini Menara sono stati dichiarati dall'UNESCO Patrimonio dell'umanità nel 1985.

gdl

Giardini Agdal

I giardini Agdal sono giardini di circa 400 ettari di superficie, situati a sud del Dar el-Makhzen, il palazzo reale, nella medina. Il loro nome deriva dal berbero "agdal" che significa "prato chiuso". I giardini hanno al loro interno boschetti di aranci, limoni, fichi, albicocchi, melograni e ulivi.